Cara Lidia Ravera…

libricaraOggi, sull’Huffington Post, l’assessore alla cultura della Regione Lazio Lidia Ravera scriveva questo pezzo in risposta all’articolo francofortese di Gian Arturo Ferrari. Nel suo articolo, Lidia Ravera chiamava in causa anche i Piccoli Maestri a proposito di un invito intorno a un tavolo (reale o virtuale) per “rivedere o migliorare la legge per la promozione della lettura”. Questa è la risposta di Elena Stancanelli.

Cara Lidia,
ti ringrazio per aver riconosciuto la nostra associazione, Piccoli Maestri, come un interlocutore credibile, capace eventualmente di produrre un pensiero utile per rivedere o migliorare la legge per la promozione alla lettura. Quello che noi facciamo, e dicendo noi intendo qualche centinaio di scrittori e scrittrici, è andare nelle scuole pubbliche e raccontare i libri. Leggere e raccontare i libri che abbiamo amato più degli altri, che sono stati fondamentali nella nostra formazione, che per qualche ragione dicibile o indicibile vorremmo non fossero dimenticati. Lo facciamo da quasi tre anni, a Roma Venezia Benevento Torino…, lo facciamo gratis, lo facciamo perché lo riteniamo un buon modo per convertire i ragazzi e le ragazze alla lettura, e perché ci divertiamo.

Tu ci chiedi se saremmo disposti a sederci a un tavolo, reale o virtuale. Cara Lidia, noi ci siamo già seduti a un tavolo, tre anni fa appunto. Eravamo moltissimi, scrittori e persone che lavorano a vario titolo nella cultura. Quando ci siamo alzati da quel tavolo avevamo buttato giù un’idea, e quell’idea era Piccoli Maestri.
In questi tre anni siamo diventati più bravi e più numerosi, ma non abbiamo smesso di divertirci. Abbiamo ricevuto molti complimenti, moltissima solidarietà e neanche un euro. Del resto, non avremmo saputo cosa farne. L’ho detto: il nostro è una specie di scombinato e vitale volontariato culturale, fatto di passione e curiosità. E i soldi per la benzina nel motorino ce li mettiamo noi. Continua a leggere

Segnalazioni

strilloneFelici della sempre maggiore attenzione che quotidiani e blog letterari dedicano al lavoro dei Piccoli Maestri, ritagliamo con piacere un piccolo spazio per la rassegna stampa delle ultime due settimane.

Si parte con un articolo di Andrea Valente dal titolo Insegnare a leggere? Lo fa uno scrittore a scuola (18 settembre, Linkiesta). A seguire un approfondimento di Emilia Zazza, Piccoli Maestri, scrittori uniti per la lettura in classe, pubblicato il primo di ottobre dal Corriere della Sera all’interno della nuova rubrica Scuola di vita. Chiude la rassegna Scrittori a scuola. Libri da scoprire, un pezzo di Elisabetta Liguori nella pagina culturale del Nuovo Quotidiano di Puglia del 2 ottobre.

Ci teniamo a ringraziare, oltre ovviamente agli autori degli articoli citati, tutte le persone che in questi giorni ne stanno diffondendo i contenuti attraverso i social network e tutti i docenti che stanno scrivendo per chiedere informazioni sul progetto (o anche semplicemente per complimentarsi dell’iniziativa). Nuotiamo nelle vostre mail e, citando il poeta, naufragar c’è dolce in questo mare.

Una questione di ritmo

Con la riapertura delle scuole, riparte ufficialmente l’attività dei Piccoli Maestri. Molti docenti, da ogni parte d’Italia, ci stanno scrivendo per chiedere informazioni, per organizzare degli incontri. In tanti dicono di aver scoperto il nostro progetto grazie all’articolo di Elena Stancanelli, apparso il 13 agosto sul quotidiano Repubblica. E allora abbiamo deciso di pubblicarlo per intero qui, anche soltanto per provare a raccontare a chi ancora non ci conosce, cosa facciamo, come lo facciamo. Buona lettura e a presto.

flyer_pm_sett

Mio figlio non sa leggere è il titolo di un libro di Ugo Pirro, noto come sceneggiatore di capolavori: uno per tutti, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. Il figlio di Pirro, protagonista di questo bellissimo diario, non sa leggere perché dislessico. Non sapeva leggere, fin quando il padre, con ostinazione e la competenza data dal mestiere e rara in quell’epoca, non inventa un metodo per insegnarglielo. Siamo negli anni Settanta, e in Italia ancora non si sapeva quasi niente di questa strana malattia, che è quasi un dono, un talento, per come costringe chi ne soffre a interpretare le parole, e quindi il mondo, dandone una versione diversa, fascinosa. Il segreto per imparare a leggere, spiega Pirro, sta tutto nel ritmo. Mio figlio non sa leggere è stato un libro molto importante per me, per tanti motivi. Chi non sa leggere non sa neanche scrivere, ma non saper scrivere non è umiliante, non è un marchio di ignoranza come non saper leggere. Continua a leggere

I gettoni e i Piccoli Maestri

gettoniSiamo lieti di segnalare il podcast della sesta puntata della trasmissione radiofonica I gettoni (Radio Luiss). Ospite in studio,  a raccontare l’esperienza dei Piccoli Maestri in giro per le scuole, la scrittrice Rossella Milone (a partire dal minuto 34). Ringraziamo Natalia La Terza e tutto lo staff del programma per l’invito e l’entusiasmo mostrato nei confronti della nostra iniziativa.

I Gettoni sono una terza pagina culturale non scritta, ma letta a voce alta. Ogni venerdì dalle 14 alle 15 fino alla fine di maggio – come le scarpe da tennis. Fonte: @IGETTONI

Appuntamenti e segnalazioni

tesoroMercoledì 24 aprile Rossella Milone incontra gli studenti della Scuola Montale di Roma per accompagnarli alla scoperta dell’isola del tesoro, tra le pagine del famoso romanzo di Robert Louis Stevenson. Cosa aggiungere? Quindici uomini sulla cassa del morto, yo-ho-ho! E una bottiglia di rum!

Segnaliamo inoltre due articoli, pubblicati nei giorni scorsi, che raccontano l’esperienza Piccoli Maestri. Il primo link rimanda al blog Sul romanzo: si tratta di un’intervista di Maria Grazia Bonavoglia a Tiziana Albanese e Nadia Terranova.  Il secondo è un report dell’incontro tra Gaja Cenciarelli e gli studenti dell’ITIS Fermi sul romanzo Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov. L’articolo è stato scritto dalla giornalista Michela Giachetta. Ringraziamo Michela e Maria Grazia per l’entusiasmo mostrato nei confronti del nostro progetto.

Libri e cultura, L’Aquila che non muore

radioartMartedì 9 aprile alle 17 è andato in onda su RadioArticolo1 lo speciale Ellecult dal titolo Libri e cultura, L’Aquila che non muore. Ospiti della puntata Elena Stancanelli ed Enrico Macioci, intervistati dal conduttore Emiliano Sbaraglia. Insieme hanno discusso dell’importante ruolo dei libri nel difficile percorso di rinascita del capoluogo abruzzese. Parte della puntata è stata dedicata inoltre alla descrizione dei recenti sviluppi del progetto Piccoli Maestri, tornati da poco a L’Aquila con Giuseppe Martella e lo stesso Enrico Macioci. Cliccando qui, è possibile ascoltare o scaricare il podcast della trasmissione.

Leggere ai bambini di Castelvolturno

Martedì 5 marzo Carola Susani ed Elena Stancanelli sono andate a Castelvolturno, ospiti del centro educativo La casa del Bambino, per raccontare ai bambini accolti dalla struttura il romanzo L’isola del tesoro di Robert Louis Stevenson. A distanza di qualche giorno, entrambe hanno descritto la propria esperienza, l’impatto con i ragazzini, l’incontro con Filippo Mondini, psicologo ed animatore del centro sorto nel 2005 per volere dei missionari comboniani, con il supporto dell’Associazione Black and White.

elenacastel
Un articolo di Carola Susani è uscito venerdì 22 marzo sulla rivista settimanale Gli Altri. L’articolo di Carola è stato poi ripreso da Nicola Lagioia nel programma radiofonico di approfondimento culturale Pagina 3, durante la puntata del 25 marzo (qui il podcast, a partire dal minuto 13:20). Sempre il 25, chiude la rassegna stampa un pezzo di Elena Stancanelli, all’interno della rubrica Parla con lei di Repubblica Sera. A tutti voi, buon ascolto e buona lettura.

Interviste ai Piccoli Maestri

rassegnaSegnaliamo due belle interviste apparse oggi in rete. A Nadia Terranova e Federico Cerminara il piacere di testimoniare l’esperienza dei Piccoli Maestri. Ne approfittiamo per ringraziare la redazione del blog Il cesto dei tesori per la chiacchierata con Federico Cerminara (che potete leggere qui) e la redazione del blog GraphoMania per le domande rivolte a Nadia Terranova (ecco il secondo link). Inoltre sempre oggi, 16 gennaio, sul quotidiano cartaceo Il Giornale, un articolo di Pier Francesco Borgia racconta alcuni esempi di volontariato culturale in Italia. Si parla anche di Piccoli Maestri con Chiara Mezzalama.